Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Carta d'Identità Elettronica

Informazioni e riferimenti utili sulla Carta d'Identità Elettronica: Cos'è la CIE? Quanto costa? Come si ottiene? Documenti necessari?.

Immagine di Carta d'Identità Elettronica

Cos'è

La Carta di Identità Elettronica (CIE), documento obbligatorio di identificazione emesso dal Ministero dell’Interno, attraverso l’integrazione delle più avanzate tecnologie disponibili coniuga in un unico strumento elementi di sicurezza fisici e digitali che assicurano il massimo livello di garanzia e accuratezza nei processi di accertamento dell’identità delle persone.

A chi si rivolge

Cittadini con carta di identità da fare (nuova o rinnovo).

Cosa serve

Documenti necessari

  • Carta d'Identità in scadenza;
  • Fotografia formato tessera recente (attenzione al formato, vedi sotto);
  • Tessera Sanitaria

Sono necessari il Passaporto e il permesso di soggiorno per i cittadini non italiani.

Attenzione al formato della foto

  • Le dimensioni devono essere esatte - , l'altezza della testa deve essere compresa tra 28 e 32 mm (foto 1)
  • Nè foto troppo vicina (foto 2)
  • Nè foto troppo lontana (foto 3)
  • La foto può essere consegnata anche in formato digitale su chiavetta USB (definizione immagine max 500dpi e dimensione max 500KB, formato del file JPG)

Costi

Euro 22,00 per rinnovo, primo rilascio o furto.

Euro 28,00 per smarrimento o deterioramento.

Tempi e vincoli

Validita' del documento è:

  • Per i minori di tre anni: validità anni 3.
  • Per i minori dai tre ai diciassette anni: validità anni 5.
  • Per i maggiori di diciotto anni: validità anni 10.

La scadenza del documento corrisponderà alla data del compleanno del titolare.

Per tutti i minori è previsto l’assenso dei genitori/tutore per il rilascio della carta di identità valida all’espatrio.

Se il minore di anni 14 si reca all’estero accompagnato da altra persona, ente o compagnia, deve essere munito di una dichiarazione di accompagnamento, rilasciata dai genitori o tutore, e convalidata dalla questura, dove è indicato il nome dell’accompagnatore, dell’ente o della compagnia a cui il minore è affidato.