Canone Patrimoniale Unico - Occupazione di spazi ed aree pubbliche

Chi avesse la necessità di occupare spazi o aree pubbliche deve presentare la specifica domanda finalizzata ad ottenere la concessione da parte del Comune. La materia è definita dal Regolamento comunale per l’applicazione del Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, approvato dal Consiglio comunale il 30/12/2020, che sostituisce il regolamento di applicazione del Canone di Occupazione Suolo (COSAP).

Immagine di Canone Patrimoniale Unico - Occupazione di spazi ed aree pubbliche

Cos'è

Qualsiasi occupazione di spazi ed aree pubbliche, o area privata soggetta a servitù di pubblico passaggio, è vincolata all'ottenimento di specifica concessione secondo le modalità stabilite dal Regolamento comunale per l’applicazione del Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, approvato con Delibera del Consiglio comunale n. 46 del 30/12/2020. Il Canone patrimoniale sostituisce dal 01/01/2021 il Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche - COSAP (e l’Imposta comunale sulla pubblicità e il Diritto sulle pubbliche affissioni).

A chi si rivolge

Deve presentare la domanda di rilascio di concessione:

  • chiunque intenda occupare in modo permanente (oltre un anno) e anche in modo temporaneo, una porzione di spazio o area pubblica, per esempio per collocare sedie e tavolini da parte di un esercizio pubblico, oppure per installare un ponteggio per lavori di manutenzione edile, oppure per l’attività di vendita ambulante sulle piazzole del mercato comunale

  • chi deve modificare la concessione in relazione alla intestazione/titolarità, alla superficie dell’occupazione, agli arredi, all'oggetto

  • chi deve ottenere la voltura di occupazioni già concesse

  • chi deve chiedere la cessazione dell’occupazione

Cosa si ottiene

Come detto, qualsiasi occupazione di spazi ed aree pubbliche è vincolata all'ottenimento di specifica concessione: essa è il documento che consente l'occupazione, stabilisce i diritti e gli obblighi del concessionario e determina l’entità del canone.

Come si ottiene

Per ottenere la concessione di occupazione di spazi ed aree pubbliche è necessario presentare la domanda utilizzando il modello predisposto:

  • cliccare sulla voce Modulistica al seguente link: Portale del Contribuente
  • Scorrere la pagina verso il basso fino alla sezione "Canone esposizioni pubblicitarie"
  • cliccare sulla voce interessata per aprire il modulo di richiesta

Per ottenere la concessione di occupazione delle piazzole del mercato agricolo del martedì o del mercato del giovedì da parte degli esercenti di attività commerciale ambulante, è necessario presentare la domanda utilizzando i modelli presenti in fondo a questa pagina nella sezione Documenti.

La domanda compilata sul modello predisposto (vedi sopra) va presentata all’Ufficio Tributi del Comune, inviandola all'Ufficio protocollo all'indirizzo PEC: protocollo.comune.cornuda.tv@pecveneto.it

Si precisa che l'imposta di bollo è dovuta sia per la domanda che per l'atto di concessione rilasciato dall'Ufficio.

Costi

Il canone è calcolato in base alla superficie occupata, alla durata e tipologia dell'occupazione e alla tariffa riferita alla classificazione dell’area occupata.

Per le nuove concessioni il pagamento del canone deve essere eseguito prima del ritiro dell'atto (art. 30 comma 2 del regolamento).

Per le annualità successive a quella del rilascio della concessione o presentazione della dichiarazione, il versamento del canone va effettuato entro il 31 gennaio di ogni anno (art. 30 comma 3 del regolamento).

Il canone deve essere corrisposto in un’unica soluzione. Qualora l’importo del canone annuo sia superiore a euro 300,00 è consentito il versamento in rate trimestrali di pari importo scadenti il 31/01, il 30/04, il 31/07 e il 31/10 (art. 30 comma 7 del regolamento).

La ditta Abaco S.p.A., concessionaria del servizio di gestione e riscossione del canone, fornirà le informazioni necessarie circa l’entità e le modalità per il pagamento, che va effettuato esclusivamente mediante la piattaforma PagoPA della stessa ditta concessionaria (cliccare qui per aprire la piattaforma).

Tempi e vincoli

La concessione è rilasciata entro 30 giorni successivi alla presentazione della domanda.

Nel caso la domanda sia incompleta o siano necessari dati integrativi i termini sono interrotti fino alla sua integrazione.

Altre informazioni

Per ogni informazione dettagliata è possibile contattare la ditta Abaco S.p.A., concessionaria per la gestione e riscossione del canone per il comune di Cornuda tel. 049-92.57.30 - mail: info@abacospa.it - Pec: info@cert.abacospa.it