Comunicazioni di Ospitalità Straniero o Apolide

Ospitalità Stranieri o apolidi


Chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero e apolide,. anche se parente o affine, o lo assume per qualsiasi causa alle proprie dipendenze ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro 48 ore, all’autorità locale di pubblica sicurezza.

La comunicazione comprende, oltre alle generalità del denunciate, quelle dello straniero o apolide, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l’esatta ubicazione dell’immobile ceduto o in cu la persona è alloggiata, ospitata o presta servizio ed i titolo per il quale la comunicazione è dovuta.

La comunicazione deve avvenire mediante consegna dell’apposito modulo al Comune in cui risulta l'immobile, unitamente a
fotocopia leggibile del passaporto compresi i visti ed il timbri di ingresso, per chi è entrato in Italia per un
periodo inferiore a tre mesi dall'ingresso;
oppure
fotocopia leggibile de/ permesso di soggiorno non scaduto + documenti di riconoscimento in corso di validità;
oppure
fotocopia leggibile della carta di soggiorno + documento di riconoscimento in corso di validità;
oppure
fotocopia leggibile della ricevuta dell'assicurata inviata alla questura + attestazione dell'avvenuto versamento
dei diritti per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico + ricevuta fiscale rilasciata dall'uffici postale + copia del permesso di soggiorno scaduto;
oppure
fotocopia leggibile delle ricevute dell'assicurata inviata alla- questura-+ attestazione dell’avvenuto versamento dei diritti per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico + ricevuta fiscale rilasciata dall'uffici postale + copia del passaporto compresi i visti ed il timbro di ingresso in Italia per chi è entrato in Italia per la prima volta ed intende soggiornarvi per un periodo superiore a tre mesi dall’ingresso.
La comunicazione può essere effettuata anche per:
- posta, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno;
- mezzo Fax nr. 0423.839522 unitamente al documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante;
- posta certificata, inviando la documentazione in formato PDF a protocollo.comune.cornuda.tv@pecveneto.it , allegando, tra l'altro, il documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante;